Nasce l’asta in cooperativa! Uniamo le forze per comprare l’oggetto dei nostri sogni in Big Bung Buy

Big Bung Buy è il nuovo concorrente di eBay e si pone come un servizio alternativo all’avanguardia per rinfrescare le aste on line. E’ un servizio di Superpartes SpA che permette la compravendita di beni e/o servizi attraverso una modalità assolutamente innovativa nel panorama dell’e-commerce definita “compravendita dinamica”, in cui un Gruppo Chiuso Dedicato di Utenti (“GCDU”)  rende collettivamente disponibile la somma atta ad acquisire un bene, assegnandolo poi ad una sola entità giuridica (persona o azienda) designata all’interno dello stesso gruppo chiuso attraverso un meccanismo di assegnazione pubblicamente dichiarato e da tutti verificabile.

Sembra complicato? Provatelo! In ogni caso non vi preoccupate, in alternativa avrete sempre la modalità più classica della compravendita diretta, in cui un utente interessato ad un determinato bene si dichiara disponibile ad acquistarlo da solo (il classico Compralo Subito di eBay), sborsandone da solo l’intero prezzo di vendita,  mentre sono esplicitamente escluse le modalità di asta e asta inversa popolari su molti altri siti.

Ma com’è nata l’idea? Gianfausto Ferrari e Marino Piotti, ideatori del portale, ci raccontano che l’idea è nata dopo aver visto tre bambini, innamorati di una sfavillante macchinina rossa, decidere di unire le forze e acquistare in società l’oggetto dei loro desideri. Ma come si sono divisi il giocattolo in modo che ognuno di loro fosse soddisfatto della scelta? Di comune accordo, hanno deciso di tirare a sorte. In quel preciso istante, prima che l’esito fosse deciso, tutti e tre hanno potuto sognare di averlo per sempre. E, per uno di loro, il sogno è diventato realtà. “Quei tre bambini, che hanno unito le loro risorse per far sì che almeno uno di loro potesse vivere il sogno, ci hanno dato lo spunto”, afferma Ferrari: “Big Bang Buy è nato proprio con questo spirito: dare a chiunque lo voglia la possibilità di diventare possessore di un bene di lusso, partecipando all’acquisto anche con un solo semplice euro.

Alla fine, non è un’estrazione a decidere chi si porterà a casa l’oggetto del desiderio, ma un preciso algoritmo di assegnazione, disponibile e verificabile sul sito da tutti i partecipanti alla compravendita”.

source: Big Bang Buy Marketing Journal

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...