18.05.2010: conto alla rovescia per la nuova Brand Identity RAI (agency: Frame by Frame, Roma)

La Rai rivede la sua identità e introduce un nuovo sistema di brand identity per caratterizzare la propria offerta digitale. “Il brand è l’espressione del cuore di un’azienda”


La competizione globale richiede una forte e immediata riconoscibilità: serve un logo che non debba essere interpretato, ma comunichi in maniera diretta il complesso di valori che Rai rappresenta.

Dopo dieci anni la Rai avvia così una fase di restyling. I loghi dei nuovi canali digitali sono disegnati guardando al nuovo mercato. Sono semplici, moderni e immediati. Sono caratterizzati da tre core values:

  • semplificazione
  • razionalizzazione
  • immediata riconoscibilità

Costruiti su due soli elementi: il marchio Rai, inscritto in un quadrato, seguito dal nome del canale. Il 18 maggio nasce il nuovo logo Rai, nasce la nuova Rai. Il progetto di brand identity è stato realizzato dalla società Frame by Frame di Roma. “Già produttori da anni di molti progetti di brand identity per network nazionali ed internazionali spiega Lorenzo Foschi, amministratore delegato e socio fondatore, insieme a Davide Luchetti e Riccrado Grandi, di Frame by Frame – siamo riusciti ad interpretare le esigenze di un mercato televisivo in continua evoluzione progettando per la Rai una nuova e forte immagine fondata sulla semplicità, la razionalità e l’immediata riconoscibilità.

Il progetto è stato realizzato in stretta collaborazione con la Direzione Comunicazione della Rai che ha seguito e accompagnato tutte le scelte importanti adottate fino alla conclusione del processo creativo”. La direzione creativa del progetto, coordinato da Lorenzo Foschi, è firmata da Giovanni Staccone, art director e design manager di Frame by Frame. Qui il video di presentazione del restyling RAI

Pertanto farfalle in pensione e nuovi canali. Sono queste le novità principali della conferenza stampa che stamane ha presentato il “new deal” della Rai. Ben 13 canali, suddivisi tra generalisti e tematici, spalmati tra analogico e digitale, andranno a costruire l’offerta del Servizio Pubblico che per l’occasione rinnova anche l’immagine aziendale.

L’offerta Rai sarà, quindi, caratterizzata da una nuova veste grafica che accompagnerà la ridefinizione dell’intera offerta e la transizione al digitale terrestre.

Mentre Rai 1 non avrà, almeno in linea di principio, sconvolgimenti al palinsesto a cui siamo abituati, Rai 2 sarà completamente rinnovata e punterà al pubblico giovane. Elemento centrale sarà, infatti, l’integrazione con le più note piattaforme di comunicazione, oggi molto diffuse tra i giovani. Rai 3 manterrà, invece, il suo stretto legame col territorio dedicando spazio all’ormai consueta attenzione al sociale.

Lasciando le generaliste da parte, i canali tematici – diffusi sulle piattaforme digitali – saranno completamente rinnovati. Punti di forza rimarranno Rai 4, con la sua programmazione a base di ricerca e sperimentazione di nuovi generi televisivi, Rai StoriaRai Gulp ai quali si affiancheranno progressivamente Rai 5, con documentari, reportage e magazine caratterizzati da uno spiccato taglio culturale, Rai Movie, che nascerà dalla ceneri di RaiSat Cinema e di RaiSat Premium e sarà interamente dedicato al grande cinema italiano e internazionale e alla fiction made in Rai, e Rai YoYo dedicato ai bambini in età prescolare.

L’odierna Rai News24 si trasformerà più semplicemente in Rai News e punterà, con la completa transizione al digitale, a diventare un punto di riferimento nel panorama dell’informazione nazionale. Rai News, grazie alle nuove tecnologie digitali, potrà diversificare il proprio segnale a livello regionale affiancandosi, quindi, alla terza rete nel rappresentare le comunità locali.

Allo sport saranno dedicati ben due canali: Rai Sport 1 e Rai Sport 2. Il primo canale offrirà il meglio dello sport nazionale ed internazionale con dirette, notiziari e rubriche sportive mentre il secondo canale della testata sportiva dedicherà spazio alla valorizzazione delle discipline emergenti e racconterà con documentari e reportage le grandi pagine dello sport del passato.

Per ultimo nascerà, in occasione dei prossimi Mondiali di Calcio, Rai HD che offrirà con continuità e in alta definizione i principali eventi sportivi insieme a fiction e intrattenimento.

Il prossimo 18 maggio, quindi, risintonizzate i vostri decoder: la nuova Rai sarà a casa vostra!

source: Mediakey Davidedimaggio

Una risposta a “18.05.2010: conto alla rovescia per la nuova Brand Identity RAI (agency: Frame by Frame, Roma)

  1. I’m liking the new logos, but will programmes from the 18th move to WIDESCREEN and anamorphic?

    The new Rai must surely be in 16/9!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...