D-day per la presentazione del nuovo gioiello di casa Apple. Viaggio tra rumours e anteprime ora dopo ora!

Mercoledì 27 gennaio 2010, ore 3:00 locali – San Francisco

I tecnici di Apple allestiscono sotto la pioggia battente di San Francisco il palco dello Yerba Buena Center. L’attesa per la presentazione di oggi della “tavoletta dei miracoli”, come è stata soprannominata qui, sta raggiungendo l’acme. E il «gossip» sul lavoro segretissimo che il fondatore di Steve Jobs e i suoi hanno fatto negli ultimi tre anni sono diventate un fiume in piena.

per maggiori info clicca qui

Mercoledì 27 gennaio 2010, ore 07:17 locali – San Francisco

Ormai manca veramente poco, questione di ore. Mentre attendiamo di saperne di più, in rete circola la foto del presunto dispositivo privo di case. Dall’ immagine si nota uno schermo abbastanza ampio su cui è visualizzata una mappa. Tra le altre indiscrezioni circolanti nell’ultima ora provenienti da un gruppo di beta tester, si dice che:

– Avrà uno schermo OLED.
– Avrà il sintonizzatore integrato per HDTV.
– Avrà una doppia fotocamera per la videoconferenza.
– Avrà un sistema operativo ricavato da quello dell’iPhone con la possibilità di usare più applicazioni contemporaneamente.
– Il prezzo dei libri best seller non dovrebbe essere maggiore di 14,99 $.
– Il prezzo partirà da 599 $ per la versione base e 699 e 799 $ per le versioni con maggiore memoria.ù

Mercoledì 27 gennaio 2010, ore 13.40 locali – San Francisco

iPad: questo è il suo nome

E’ esattamente ciò che volevamo“, sono queste le parole di Steve Jobs che riassumono al meglio cosa sia l’iPad, il famoso tablet frutto di anni di investimenti. Una via di mezzo tra un iPhone, o meglio iPod Touch, e un MacBook. Uno strumento per tutti coloro hanno bisogno di portare file in mobilità, vedere film, leggere libri, navigare e molto altro.

Grande 243 x 190 x 13,4 mm è pesante 680 grammi nella sua versione base. In poco più di 1 cm troviamo un display multi-touch ampio 9,7″ con tecnologia LED e IPS (in-plane switching) che permette maggiore luminosità e dettagli dei comuni schermi, con la possibilità di contare su bassi consumi. La risoluzione è di 1.024 x 768 pixel con una densità di 132 pixel per pollice. Purtroppo non abbiamo una fotocamera integrata, elemento che avrebbe fatto piacere avere e che forse troveremo nelle prossime generazioni, ma tutti gli altri sensori ci sono: accelerometro, magnetometro, sensore di luminosità, bluetooth, WiFi 802.11n e A-GPS.

La società ha presentato due versioni: con e senza supporto al 3G. La differenza dei due, oltre al prezzo di 130 $ per ciascun taglio, è il peso di 500 grammi. Esteticamente sembra una cornice digitale. Il bordo nero, oltre a favorire la visione dei film, serve da presa e probabilmente copre lo spazio destinato all’hardware. Il case è in alluminio ed è in gran parte riciclabile e privo di elementi nocivi per l’ambiente.

La potenza è tratta dal processore Apple A4 da 1 Ghz, chip costruito grazie all’acquisizione di PA Semi qualche anno fa. La memoria RAM al momento non è stata rivelata, ma sappiamo che la memoria di archiviazione è di 3 dimensioni: 16, 32 e 64 GB. Oltre a microfono, speaker, connettore e jack 3,5 mm standard per le cuffie, sappiamo che ha un’autonomia di 10 ore o 30 giorni di standby, contro le 7 ore massime raggiunte da un MacBook.

Dal punto di vista grafico, troviamo un’interfaccia simile a quella dell’iPhone. Il sistema operativo è pressochè lo stesso del telefono, ma cambiano alcune funzioni. Oltre al multitasking, infatti, possiede alcuni elementi aggiuntivi richiamabili con alcuni pulsanti virtuali. Virtuale è anche la tastiera QWERTY, mentre resta fisico il pulsante Home, Sleep, Muto e la regolazione del volume.

Il dispositivo sembra essere stato creato per funzionare sia in verticale che in orizzontale. L’accelerometro, infatti, è utilizzato per arrivare ad alcune funzioni ottimizzate nella lettura della posta elettronica, visione delle immagini, dei film e, naturalmente, per la navigazione web. Il vero punto di forza, però, è la lettura dei libri. Con la nascita dell’iBooks Store è possibile comprare libri, riviste e quotidiani da leggere sul dispositivo in ogni momento. La multimedialità insita nell’iPad permette di accedere a contenuti impossibili da usare con la carta stampata: immagini che si trasformano in video, testi condivisibili, accesso a galleria e servizi interattivi.

L’iBooks Store usa una gradevole grafica 3D con anteprime, recensioni e molto altro. Una volta acquistato un libro, questi diventa un libro virtuale del proprio scaffale. I prezzi sono, per i rispettivi 3 tagli di memorie, 499, 599 e 699 $ per la versione senza 3G. Se voleste il 3G, che si attiva con una SIM card e funziona in HSDPA fino a 7,2 Mbps, i prezzi sono di 629, 729 e 829 $. La disponibilità è fissata a 60 giorni per la versione WiFi e 90 giorni per quella WiFi + 3G.

In più grazie alla presenza del connettore standard il mercato degli accessori potrà sbizzarrirsi per creare numerosi dispositivi interfacciabili con l’iPad.

Apple ne ha già prodotti alcuni molto interessanti:

  • iPad Keyboard Dock (69$). Un dock per inserire il tablet e collegare, via bluetooth, una tastiera esterna. In questo modo l’iPad diventa una sorta di computer fisso. Utile per scrivere email o testi con iWork.
  • iPad Case (39 $). Un case che svolge 3 funzioni in 1: protegge il dispositivo, permette una scrittura confortevole piegandolo su un lato e permette la visione dei film mettendolo in verticale.
  • iPad Dock (29 $). Per collegare il dispositivo al computer, sincronizzarlo e ricaricarlo.
  • iPad Camera Connection Kit. Per collegare una scheda di memoria SD e scaricare le foto.
  • iPad USB Power Adapter. Per ricaricare l’iPad dalla presa della corrente.

per vedere il video del keynote 2010 clicca qui e il video presentazione del nuovo iPad clicca qui

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...