“facìteme stà quièt”! Chiamatela come volete, ma questa iniziativa shock a Napoli fa un certo effetto!

Bambini sdraiati a terra fasciati, feriti e sanguinanti come dopo l’esplosione di un immenso botto. E’ stata questa la scena simulata a Napoli dal coordinamento campano contro l’uso dei fuochi illegali alla quale hanno partecipato decine di ragazzini accompagnati dai familiari per dire no all’uso dei fuochi illegali a capodanno. “Siamo andati a consegnare anche dei volantini – spiega in una nota Francesco Emilio Borrelli responsabile del coordinamento – con sopra scritto ‘Vergognatevi’ ai venditori di fuochi illegali del Pallonetto di Santa Lucia e dei Quartieri Spagnoli che continuano a vendere indisturbati come quelli delle zone periferiche della città tipo San Giovanni, Scampia o Secondigliano. Questi commercianti in queste ore realizzeranno la maggioranza delle vendite e noi vorremmo che le forze dell’ordine lo impedissero. La nostra battaglia è anche in memoria di Nicola Sarpa il giovane di 25 anni, proprio dei Quartieri Spagnoli, che l’anno scorso morì dopo essere stato colpito da un proiettile vagante”.

looking for the source? click here & here & here

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...